domenica 8 marzo 2009

8 marzo

Se io fossi una donna
eviterei lo sfarzo,
non metterei la gonna
l'8 marzo.
Ricorderei l'incendio,
quello negli Usa,
e in un compendio
di storia troppo sfusa
riscriverei le date,
rifiuterei l'evento...
Oggi commemorate
quel tragico momento
e poi evitate
troppo divertimento:
ricorderete a noi
- uomini soli
e privi di sostanza -
che siete voi
la nostra unica speranza.

2 commenti:

rossella ha detto...

Ma non siamo noi che dobbiamo darvi la speranza. Noi che non "festeggiamo" l'8 marzo, non vogliamo accanto bambini da cullare, ma compagni di viaggio e complicità. Grazie comunque per essere migliore di molti altri uomini.

Laura ha detto...

Fa paura leggere "uomini soli senza più sostanza", io spero che nessuno si senta varamente così, spero prima o poi di incontrare un "uomo" tra i miei coetanei, fino ad ora gli uomini conosciuti che posso definire tali hanno dai 70 in su, reputano la donna qualcosa di straordinario ma non certo la loro unica speranza. Cosa succede????